News da…

…Arterìa – Bologna

MERCOLEDì 29 APRILE ‘09

dIvERSI poesia suoni ritmo visioni > Live Performance

ore 20.00

“A”

inaugurazione della personale di

GIULIETTA GRIMALDI

ore 21.30

“Frottole”

MASSIMILIANO MARTINES

GIULIETTA GRIMALDI


Giovane donna, bisessuale, artista. A 5 anni un indomabile tensione istintuale mi regala al disegno, sublime strumento di libertà. A 17 un salvifico moto cosciente mi avvicina alla scultura: nel 2006 mi laureo in Scultura all’ Accademia di Belle Arti di Carrara. PRIMO SPECCHIO è un’ esposizione che nasce da un’ urgenza unificante. Le sculture, i dipinti e i disegni rimasti per anni dei Segni oggi si fanno messaggio: Uno. Oggi cosciente dei passaggi che hanno caratterizzato la mia intimità e dunque la mia arte, offro un “Primo Specchio” al quale ogni anatomia potrà riflettersi e rendersi cosciente.

http://www.myspace.com/giuliettagrimaldi

A

“Primo specchio è la personale che sei mesi fa mi ha regalata alle mani e agli occhi di quest’artista straordinaria. La creta come una lama, fendeva luce e cuore. Giulietta Grimaldi ha fatto delle sue mani il suo pensiero. Ciò che più mi ha sconvolta è che la giovane artista, con eclettica disinvoltura, ha solidificato e cotto anche il mio pensiero” di Maura Chiulli

“A”
A è la sintesi grafica bidimensionale dell’ origine: il carattere cuneiforme.
Tolta la forma dolorosa (e invadente, intromissiva?) di punta, resta il segno che può cambiare, moltiplicare, trasformare il significato.
Adesso.
A è ciò che resta, l’ incipit che si vuole crescere nel contatto con l’ Altro, nel dialogo, dopo l’ Abbandono dell’ Arcadia, dell’ Accademia.

Faccio questa serie di elaborati in cui mi accorgo di modellare resoconti di una ricerca, vacillante ma aggrappata alla coscienza con volontà.
Per attraversare la terra da sotto, necessario vitale ritorno. Ancora un’ A’ncora.
Il plexiglas, trasparente, disegnato, inciso, modellato a fuoco. Fondo la materia trasparente come il ghiaccio ma calda perchè viva: i passi di una ricreazione, che brucia perchè fa male. Buco e rinuncio all’immobilità.

Mi scontro con il limite che crea la forma, possibile solo in ascolto, contatto, dialogo con la realtà.

Il colore: l’ esperienza sensibile e l’ emozione.
Il bitume: magma, la Terra dopo il big bang.

scrive Giuietta Grimaldi

FROTTOLE di massimiliano martines


Frottole è un lavoro atipico, non riconducibile probabilmente a nessuna categoria predefinita, pur avendo una forte connotazione pop e rock. Esso è il frutto di due anni di lavoro, in questo cd confluiscono teatro, poesia e musica. Buona parte dei testi sono rielaborazioni di componimenti inediti ed editi nel libro di Martines “Ho scritto ti amo sullo specchio” (ed. Pendragon, Bologna 2006), che si avvale di una nota di Roberto Roversi (uno dei più importanti poeti italiani viventi, già autore di brani per Lucio Dalla e Stadio) e della prefazione di Simona Lembi, Assessora alla Cultura della Provincia di Bologna.

Il titolo dell’album allude sia alle bugie propriamente dette, che a quel genere di composizioni musicali popolari in voga per tutto il XV secolo e oltre, spesso impiegate anche nelle tragedie e altri generi scenici, che pare derivassero dalle ballate. La ricerca di un nuovo popolare è una tensione molto forte in tutto il lavoro di Martines, sia nelle sue incursioni teatrali che nelle scelte testuali e musicali. Lo scopo precipuo è di intessere discorsi articolati con linguaggi semplici e intriganti, non piani però o privi di fughe e aperture.

Frottole è composto di dieci tracce: sette brani originali, una cover (“La stagione dell’amore” di Franco Battiato) e due brani solo vocali in cui la declamazione assurge a una musicalità evocativa e a tratti lirica. Una delle canzoni si avvale della partecipazione della giovanissima artista turca Ece Dogrucu, che canta nella propria lingua d’origine.

Registato e mixato presso il doctorStudios di Bologna (Milagro, Vincenzo Pastano, Federico Poggipollini, ..), si avvale degli arrangiamenti di Michele Turchi e del mixaggio di Stefano Scardovi e Roberto Priori. In esso hanno suonato: il chitarrista Roberto Priori (Eugenio Finardi, 883, ..), il batterista Gabriele Palazzi (Fabio Concato, Milagro, ..), il pianista Pino De Fazio, il bassista Michele Turchi, i chitarristi Antonello Greco, Andrea Pagani e Manfredi Tumminello (Michele Centonze, Federico Poggipollini e Pier Foschi), infine i cori sono di Tommaso Stanzani (The Horizons).

massimiliano martines

nasce a Galatina (Lecce), ma vive e opera a Bologna dal 1995. Ha lavorato come attore con alcuni gruppi della scena contemporanea (Teatro Valdoca, Teatrino Clandestino, ..), prima di fondare la compagnia dry_art e curare la regia di diversi spettacoli. All’attivo ha anche la partecipazione a film, medio e cortometraggi, nonché alcune esperienze nelle vesti di autore. “Anime infernali” è la sua terza opera di poesia, che segue a “Della sete dell’anello” (Manni ed.) con prefazione di Roberto Roversi e postfazione di Mariangela Gualtieri e “Ho scritto ti amo sullo specchio” (ed. Pendragon) – con una nota di Roberto Roversi e la prefazione dell’Assessora alla Cultura della Provincia di Bologna Simona Lembi. Ha avuto segnalazioni e premi per narrativa e poesia. Suoi scritti e interventi critici sono pubblicati in riviste e antologie.
www.myspace.com/massimilianomartines
www.dry-art.net

h 22.30 JAZZ NIGHT

TRIO RESIDENT Davide Fasulo piano, Salvatore Nobile drums e Alessandro Lo Mele contrabbasso + special guest V. PONTRANDOLFO sax

a seguire JamSession

GIOVEDì 30 APRILE ‘09

20:00 Aperitivi Soundtracks ft Future Film Festival – musica: dj Legoman, video:gianka
Selezione dei cortometraggi che hanno partecipato al Future Film Festival

ROCK’N’ART

LIVE

h 22.00 Live ORANGE LEM ORANGE Indie / Pop

Gli ORANGE lem nascono nell’inverno del 2005 dai fondatori Marco Braca e Lorenzo Pianosi. Dopo varie vicissitudini e cambi d’organico il gruppo raggiunge la formazioni definitiva con l’aggiunta del tastierista di Cattolica Marco Del Fattore e il batterista Roberto Cogliano. Il gruppo inizia a lavorare alla stesura di brani originali composti da Marco Braca..Partecipano al Motron Festival di Modena (marzo 2007), primo indie pop suond festival emiliano (tra gli altri: belle and sebastian djset, tarwater, apparat, love ninjas, bobby baby…). Aprono il concerto a Misano Adriatico di “The feeling of love” eclettico artista francese. Sempre a marzo 2007 vengono inseriti dalla etichetta indipendente Peteran Records in una compilation Indie, dal titolo “indies”. Questa la recensione, pubblicata sui giornali, relativa ad un concerto: “La band più elegante di Pesaro. Indie-Pop d’autore raffinato. Dalla splendida voce di Marco (ex-Lazy Jane) al fantasioso accompagnamento ritmico di Roberto (vederlo suonare qualsiasi percussione è una gioia!). Un concerto romantico…” Partecipano al Roadie Rock Festival di Casina di Reggio Emilia, e vincono il premio speciale qualità, il premio kalporz, dal nome della fanzine. Vincono il primo premio al Concorso NUOVEURLA all’interno del festival Urlalalavida. Vengono chiamati a partecipare al Gradara Pop Festival 2007, nella stessa serata si esibiscono gli ex-otago e il gruppo inglese Amusement parks on fire. Registrano alla Soundido records il loro EP di esordio autoprodotto “The elegant EP”. Si esibiscono nella più importante manifestazione della musica indipendente italiana: il M. E. I. (Meeting Etichette Indipendenti) di Faenza il 24 novembre 2007! La rivista inglese “TBS-The British Sound” apre per la prima volta la sezione international del loro magazine con una recensione agli Orange lem e a fine anno con una mail del loro redattore li proclama band dell’anno secondo la loro rivista. Riportiamo una breve estratto del comunicato giunto dalla TBS “Hey guys, we love your newer music on here and we hope to hear some more in the future. We started working with you in the early days of tbs and in all this time we havent came across another band with the same style of music as you guys, your is unique and thats why we love it! You may have noticed our buletin on about tbs band of the year and we would like you to enter, im about to post another bulletin about it so have a loo to find out more! cheers Olly” Aprono alle ore 20.00 di Giovedì 31/01/2008 con un concerto in un angolo di una piazzetta molto suggestiva, il Carnevale di Santa Fosca, manifestazione organizzata con il patrocinio del comune di Venezia all’interno del programma del noto Carnevale di Venezia. Girano il loro primo video “The elegant” nelle saline di Cervia grazie alla collaborazione del regista Massimo Modanesi e della sua “molto singolare” troupe di amici e collaboratori. Tra breve uscirà per il loro nuovo ep “Lunar Society” di propria produzione. Partecipano e vincono il primo premio al Contest del Matese Friend Festival, festival di Bojano (CB). www.myspace.com/orangelem

h 23.00 Live DRUNKEN BATTERFLY Indie / Rock / Elettronica

Lorenzo Castiglioni voce_chitarre_pianoforte sinth_pedali
Fabrizio Baioni batteria_percussioni programmi
Andrea Castiglioni chitarre_tastiera_voce pedali_programmi

www.drunken-butterfly.com

DJ SET MAURICE NOAH VS LADYBIT (ROCK, ELETTRONICA, NEW WAVE’80)

VENERDì 1 MAGGIO ’09

Festa 1 Maggio

Dalle 23.00

Reggae Sound Sistem @ Arteria

MadKid ls Dolma ls Lighta Sound

Festa 1 Maggio

L’Associazione Artefatti e Momox

presentano una giornata di festa al Parco 11 Settembre (Ex Manifattura Tabacchi) in Bologna. Nella splendida cornice del parco cittadino, dalle 14.00 fino alle 23.30, si alterneranno gruppi musicali, attori, danzatrici, artisti, djs per creare un grande appuntamento di musica, teatro e arte

Il PARCO DELLE ARTI
(
musica, teatro, danza e arti figurative)

PARCO 11 Settembre (Ex Manifattura Tabacchi) Ingresso Via Riva Reno, Via Azzo Gardino Bologna
Dalle 14.00 Dj Set, Interventi di teatro, danza e performances

Live
16:00->16:45  GROSSA GRANA
Rock / Blues / Soul

17:00->17:45  MICHA SOUL & THE “FUNK ADDICTION” Funk / Soul / Blues

18:00->18:45  MRFRANCISBAND Funk, Flamenco, Bossa Nova, Jazz,

19:00->19:45  ROCK TRAIN SLAVES Rock / Blues / Jam band

20:00->20:45  TETTE BISCOTTATE Punk Trash
21:00->21:45  MISTER NO MONEY BIG BAND
Rythm and blues / Swing
22:00->23:30  BOO BOO VIBRATION
Reggae / Elettronica / Hip Hop
La serata prosegue ad
Arteria dalle 24.00

Reggae Sound Sistem @ Arteria

MadKid ls Dolma ls Lighta Sound

Pillole di teatro e musica

Compagnia teatrale Funamboli

“Il folletto delle brutte figure” : il Signor Vantone, esperto di buone maniere, perde la faccia ad una festa nell’alta società a causa dei brutti scherzi di un “folletto delle brutte figure” a cui aveva negato un fazzoletto per il naso. Ridicole esasperazioni della “società bene”.

“Burocrazia” : il neolaureato (e disoccupato) Gerardo Guazzo ha un colloquio per un posto di lavoro con un impiegato altamente burocratizzato d’una agenzia di collocamento: tragicomici effetti della complicazione nel funzionamento degli sportelli pubblici.

ScketchClown a cura di Le Manine nere

Laboratori creativi, BodyPainting, Writers, Pittura a cura Associazione KarmaUnderGround

Performances di danza a cura Associazione Tarantarte

Live

GROSSA GRANA Rock / Blues / Soul

MEMBRI DEL GRUPPO: VOCE, CHITARRA RITMICA E ARMONICA: IL MAESTRO B.B. KIKKO MARTINELLI BATTERIA: IL CONTE FRENK BONAZZI CHITARRA SOLISTA: IL COMANDANTE VIGNAZZA BASSO: DAVIDE PALMIERI

Micha Soul & The Funk Addiction Funk / Soul / Blues

Iniziano a cercare pezzi vecchi e sconosciuti alla massa e ad adattarli al loro stile. Micha Soul&The Funkaddiction è una cover band, ma una cover band che ripropone vecchi pezzi soul, funky e blues, passati spesso e volentieri inosservati o lasciati nel dimenticatoio per troppo tempo…Tutti e tre i musicisti hanno le conoscenze musicali giuste per trovare i brani adatti a Micha, la quale dedica anima e voce all’interpretazione di brani musicali eccellenti, fiera di poter prendere in prestito suoni e note appartenuti a donne del calibro di Mary Queenie Lyons, Mary Jane Hooper, Gloria Edwards, Minnie Ripperton, Denise Keeble, Esther Satterfield, Dusty Springfield e molte altre…. Per il momento, la band si propone come cover band nei locali bolognesi amanti del genere, ma è in progetto per l’anno 2008 la creazione di brani inediti…

www.myspace.com/michasoulthefunkaddiction

Mr. Francis Band Mr. Francis lo componen cuatro amigos que, en 2005 y fruto de la providencia, deciden unirse para compartir ritmos y melodías. Este cuarteto formado por un portugués y tres catalanes empieza por hacer versiones más o menos fieles con el objetivo de tocar por bares y locales de Barcelona. Con el tiempo su estilo va perfilándose y ellos mismos empiezan a vislumbrar su potencial y personalidad… Lo que antes eran simples versiones se transforman en viajes melódicos por todos los estilos musicales que puedas imaginar: lo que es funk se transforma en tango o rumba, el pop-rock en bosanova, el jazz más puro se ablusea y afunkea cerrando de nuevo un arriesgado circulo que ellos saben tratar con suma sensibilidad y elegancia. En vista de las buenas vibraciones de los directos y material que se va acumulado, deciden pasar por estudio. Recién acaban de sacar su primer CD. Eli – Percussions | Gerard – Bass | Joan – Guitar | Ricardo – Voice, Guitar

www.myspace.com/mrfrancisband

RockTrain Slaves Rock / Blues / Jam band

Andrea “Big Harp” Folli (Lead Vocals, Harmonica, Acoustic Guitar)

Eugenio Richetta (Lead, Slide & Acoustic Guitars, Dobro, Vocals)

Alessandro Rizzato (Fretless Bass, Acoustic Guitar, Vocals)

Davide “The Extremist” Parisini (Drums, Vocals)

The Rocktrain Slaves project was born in January 2004, based on the idea of playing some good music togheter. The founder of the band are Dado (drums) and Andre (vocals). The band began his “history” playing some rock covers from the 60’s (Lynyrd, hendrix etc…) just to find the right feeling among the members. But the real will of the band is to create and compose new songs; in fact all the Rocktrain Slaves songs are written by Eugi (guitar) & Andre, even if some covers never left the band’s repertory. The Rocktrain Slaves songs take influence from the main rockblues stream of the 60’s, 70’s and 80’s. Concerning the concert the band played quite a long clubs around Italy and some rock/blues festivals (such as Pistoia Blues Festival 2008 and Maxwell street tribute festival). The band still plays there but during the last year, Rocktrain Slaves performed also in biker’s parties. The performing style of the band is characterized by a great energy, Blues jams, and very close interaction whit the audience.

LE TETTE BISCOTTATE (Punk Trash)
Le Tette Biscottate nascono nel febbraio 2007 durante una serata di cabaret all’Arteria.

Nel 2008 hanno suonato in diversi locali di Bologna (birreria del Pratello, Arteria, Atlantide, T.P.O. Lazzaretto) ;

Dicembre 2008 Si sono esibite ad Acquaviva delle Fonti nell’associazione Urlo, a Taranto in un circolo Arci, a Matera.

Nel 2009 a Roma al Villaggio Globale.

Alcuni pezzi sono passati in radio su : radio Fujico, radio Kairos, radio antennarossa.

Tra i fans più accaniti : gli Skiantos.

Si definiscono : gruppo Punk Teatrale o meglio Punk S’dramm (da sdrammatizzare).

Quattro delle componenti lavorano anche nell’ambito teatrale. L’inica vera musicista del gruppo è la Violinista Andy Del Fino, diplomata al conservatorio e specializzata in musico terapia, il suo motto è : dai ragazze ce la potete fare!

Andy Giò è la cantante e autrice di molti testi, è un attrice di teatro ma sopratutto è una motociclista, attualmente vive,studia e scrive a Berlino; il suo motto è  : Fuck You!

Andy La Pibi è la vera voce del gruppo, studia canto e teatro ma sopratutto è Sarda quindi extra continentale (come taglia di reggiseno porta dalla 3′ alla 6′ è ancora un mistero!),

il suo motto è : Voglio essere la preferita!

Andy Google Lipu è la chitarrista esperta di uccelli e volatili, laureata in scienze naturali e spicoattive…il suo motto è : hai da accendere?

Andy Barozzo, la batterista,lavora nel teatro da molti anni,attualmente con la regista Emma Dante. Il suo motto è : guaranà per tutti?!

e infine la vera diva del gruppo : La Minore, bassista minorenne di 16 anni, unica bolognese del gruppo, è indubbiamente quella che riscuote più successo tra uomini e donne…ma il suo motto è : sono minorenne, vai in galera!

I testi delle canzoni sono Autoironici e Demenziali ma urlano la diversità, la follia e l’amore.

il titolo del primo demo prende il nome dalla prima canzone : Porno Soccorso.

MrNo Money Big Band Rythm and blues / Swing
Mister No Money, spalleggiato da tutta la Band, si esibisce in esileranti gag comiche che coinvolgono tutto il pubblico, alternandole a giochi di Blues e Swing di un periodo che va dagli anni ’30 agli anni ’50(Muddy Waters, Blues Brothers, James Brown, BB King, Ray Charles,ecc) fino alle interpretazioni degli anni ’60 (Albert King, Steve Ray Vaughan,ecc). Il repertorio va dallo swing al jazz, dal blues al funky, passando per il rock&roll. La performance della No Money Blues Band è uno show a tutti gli effetti, un vero e proprio spettacolo.

www.nomoneybluesband.it

BOO BOO VIBRATION Reggae / Elettronica / Hip Hop

Renna: vocals – Emanuele ‘Emc’ Giustizieri: vocals, guitar – Daniel ‘Papa Basti’ Bastijanic:
Bass – David ‘Cagge’ Fanfano: vocals, keyboards – Daniele ‘Dj Q’ Quasini: third millennium machines – Fabio ‘Big Bud’ Santoro: vocals keyboards

Il terzo lavoro dei Boo Boo Vibration approda finalmente all’uscita. Dopo una gestazione piuttosto travagliata ed arriva dopo cinque anni dal precedente ‘Complice’.  Nell’inizio del CD ci sono un po’ i manifesti di questo disco: ‘Scimmie metropolitane’ è un elegante ed incisivo ragga che con la lirica su di una attuale esperienza in una ‘concrete jungle’ porta subito l’ascoltatore nel clima attuale di precarietà ed apparente mancanza di punti di riferimento. Per fortuna però c’è la musica, il reggae style italiano di cui ‘Spaghetti reggae’ è il manifesto: ‘Scimmie metropolitane’ è un degnissimo erede di ‘Babilonia e poesia’ degli Africa Unite con una urgenza comunicativa che riguarda un quotidiano ad accomunare migliaia di ragazzi nelle nostre città ed il reggae beat come un contenitore da riempire di varie spezie sonore ed emozioni.

www.myspace.com/booboovibration

Saranno ospiti Associazioni, banchetti di artigianato

Sarà attivo uno stand per la Raccolta fondi per i terremotati d’Abbruzzo

Si ringraziano per la collaborazione tutti gli artisti, singoli e gruppi che parteciperanno alla realizzazione dell’evento. L’Associazione KarmaUnderground, La Fabbrica, CheTorniBabele, Vabbo, TARANTaRTE, ARTERIA, il Quartiere Porto.

SABATO 2 MAGGIO ‘09

Dalle 21.00 Aperitivo con buffet

h 22.30 Live BC Fuzz Rock ‘n’ Roll

rock inglese-americano cover degli anni ’60 – ’80, con qualche digressione pop-jazzistica.

chitarra – Alan Kuperman (professore all’università del Texas, riconosciuto per una recente collaborazione musicale con Elana James, violinista di Bob Dylan)

sax – Michael Brusha (direttore della Snap Up Band di Bologna)

batteria – Michael Plummer (professore alla Johns Hopkins)

basso – Steve Williams (medico, e, nei tempi preistorici, parte della band di Link Wray and the Ray Men di Washington, D.C.) www.myspace.com/bcfuzz

After DjSet by FONZIE + GUEST

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: