Roberto Morpurgo a Genova

Genova, Libreria Porto Antico Libri

(zona Acquario, vicino stazione Principe)

Mercoledì 10 marzo ore 17,30

Presentazione del volume di narrativa di

Roberto Morpurgo, El Djablo

Intervento critico di Mauro Ferrari

Incrociando questa prosa magmatica e labirintica, queste storie improbabili quanto la realtà stessa e gli interrogativi impliciti che presenta, parrebbe a prima vista che Roberto Morpurgo, in rotta dalle narrazioni lineari della tradizione, abbia optato per l’altrettanto battuta strada della Letteratura-senza-autore, senza tema e senza responsabilità – quella che parrebbe scriversi da sola salvo, poi, a non dire nulla se non autisticamente se stessa, in un intrattenimento infinito e alienato. Attenzione invece a quell’infrazione gratuita del segno, quel Diablo che diventa Djablo innescando al contrario, fin dal titolo, il graffio dell’Identità come Differenza. Che non è la Différance che differisce all’infinito un qualunque significato finale, né un ennesimo svolazzo sul tema della barthesiana morte dell’autore, bensì l’esaltazione ambigua e problematica, e gioiosa perché tragica, della vitalità della Parola come Dono, cioè performatore dell’alleanza fra Uomo e significato. E quindi dell’Autore, che esiste e cerca con noi, per noi, tracce e segni. Portatori di un errore – genetico – di trascrizione che autorizza l’unicità del singolo.

Se l’Uomo è ricerca di Un senso unico, allora la Letteratura è la traccia della sua ricerca; e le sirene, i mostri e i venti saranno altrettante occasioni di perdita e perdizione. Da un lato, la follia del molteplice, dall’altro la tentazione dell’assoluto indifferenziato, dell’Uno altrettanto folle e disperato.

PUNTOACAPO EDITRICE
ULTIME USCITE
acquisti@puntoacapo-editrice.com

FORMAT
Cristina Annino, Magnificat. Poesie 1969-2009, a cura di Luca Benassi, nota critica di Stefano Guglielmin, pp. 208, € 18,00

PASSI
Arnold de Vos, Ode o La bassa corte dell’amore, pp. 88, € 10,00 (poesia)
Alessandra Paganardi, Frontiere apparenti. Silloge vincitrice dell’Edizione 2009 del Premio “Astrolabio”, pp. 24, € 5,00 (poesia, settembre)
Maurizio Gramegna, Caduti in volo, ff. 160, € 15,00 (narrativa)
Roberto Morpurgo, El Djablo, pp. 192, € 15,00 (narrativa)
Marica Larocchi, Solstizio in cortile, pp. 64, € 9,00 (poesia)
Flavio Vacchetta, Akeldamà, pp. 96, € 11,00 (poesia)

CRINALI
Salvatore Ritrovato, La differenza della poesia, pp. 96, € 11,00

IL CANTIERE
Letizia Lanza, Femminilità “virile”, tra mito e storia, pp. 80, € 10,00

Advertisements

Al Festival Internazionale di Poesia di Genova il Premio del Ministero dei Beni e Attività Culturali

genova

Al Festival Internazionale di Poesia di Genova il Premio del Ministero dei Beni e Attività Culturali

Giovedì 23 aprile alle ore 17.30 a Roma, presso la Sala Convegni Santa Marta (Piazza del Collegio Romano 5), Claudio Pozzani riceverà il premio che il Ministero dei Beni e Attività Culturali ha assegnato al Festival Internazionale di Poesia di Genova quale miglior progetto di diffusione della poesia.
La cerimonia, alla presenza del On. Francesco Maria Giro, Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali, avrà come ospiti anche Neri Marcoré e Corinna Lo Castro con lo spettacolo Un libro si librò (in volo), nell’ambito della Giornata mondiale del Libro. Questo prestigioso premio si aggiunge ai numerosi riconoscimenti che la manifestazione genovese ha ottenuto in Italia e all’estero in questi suoi 15 anni.
Nato nel 1995 e organizzato dal Circolo dei Viaggiatori nel Tempo, il Festival Internazionale di Poesia di Genova è la più grande manifestazione italiana dedicata alla poesia, con oltre 700 poeti e artisti provenienti da 85 Nazioni intervenuti in questi anni, tra i quali i premi Nobel Walcott, Soyinka e Milosz e personaggi come Lou Reed, Ray Manzarek dei Doors, Ferlinghetti, Mutis, Maraini, Vecchioni, Montalban, Albertazzi, Luzi, Bergonzoni, Frankie Hi NRG, Caparezza.
La prossima 15° edizione del Festival Internazionale di Poesia avrà luogo a Genova dall’11 al 21 giugno nel Cortile Maggiore di palazzo Ducale e in altri suggestivi luoghi di Genova, con oltre 80 eventi gratuiti tra letture, concerti, performance, conferenze, visite guidate.
Tra gli eventi previsti ci sarà la Notte della Poesia (12 giugno), con spettacoli dalle 19 a notte fonda nei palazzi, piazze, locali, giardini e terrazzi della città vecchia, con un vero e proprio “pic-nic” urbano – la rassegna European Voices (13,14 e 15 giugno), che vedrà la partecipazione di poeti e performer da tutta Europa, tra i quali gli albanesi Visar Zhiti e Ylljet Aliçka, il danese Morten Sondergaard, la rumena Adela Greceanu, i francesi Nathalie Quintaine, Jacques Darras e Patrick Dubost, l’austriaco Raoul Schrott, l’olandese Ruben Van Gogh e molti altri – il Bloomsday (16 giugno) consueta maratona letteraria con la lettura integrale dell’Ulysses di Joyce in 23 punti di Genova da parte di decine di appassionati interpreti. A questo proposito, se si vuole partecipare leggendo un brano del romanzo, ci si può iscrivere inviando una mail a casapoesia@yahoo.it
Tra gli ospiti previsti di quest’anno, Richard Bach, l’autore del celeberrimo libro “Il Gabbiano Jonathan Livingstone” che verrà per la prima volta in Italia in esclusiva per il Festival – il performer tedesco Blixa Bargeld, già cantante degli Einstürzende Neubauten e chitarrista di Nick Cave – lo spettacolo “Quelli che bruciano la frontiera” con il gruppo DOUNIA e Moncef Ghachem, nell’ambito della rassegna Mediterranea – il ritorno di John Giorno, vero crocevia tra beat generation e pop art; Molte saranno le iniziative collaterali durante il Festival: la mostra “S-Volta celeste” con lavori di Valter Boj, Claudio Pozzani, John Giorno e Gian Piero Reverberi e i Percorsi Poetici, itinerari guidati lungo le tracce lasciate da poeti e scrittori che vissero o soggiornarono a Genova.
Quest’anno gli organizzatori, in collaborazione con il tour operator Biz or Fun, hanno anche preparato dei pacchetti turistici speciali per chi vorrà approfittare del Festival di Poesia per prendersi una vacanza culturale e rilassante visitando la città e la Liguria e assistendo alle serate della manifestazione.